Navigate / search

I 5 errori classici di una redazione web

Sul suo sito, il belga Jean-Marc Hardy – progettista  ed esperto di écriture web – elenca i 5 principali errori che ancora (in piena epoca 2.0) vengono compiuti da molte redazioni di siti internet.

I blocchi di testo

Non c’è nulla di più ributtante di un grande e fitto blocco di testo. Dai aria ai tuoi contenuti, movimentali con rubriche, video, immagini. Usa i menu laterali in maniera sintetica e incisiva.

Le brochure copincollate

Quando fai taglia e incolla, il tuo lettore se ne accorge immediatamente. I contenuti di fonte cartacea vanno adattati per la versione digitale. Parole d’ordine? Originalità, concisione, linguaggio personalizzato.

Il vuoto dei superlativi

“Il mio prodotto, è bellissimo!” Il mio servizio è fantastico!” Gli utenti fuggono uno stile promozionale a senso unico. Vogliono qualcosa di concreto. Meglio ancora se referenziato.

Introduzioni interminabili

“Benvenuti in questo nuovo sito che offre una panoramica della nostra gamma di servizi essenziali…” Blah Blah… Stop!

Gergo poco chiaro

Amministrativo, legalese, commerciale, medico-scientifico… Non funziona! Opta per un linguaggio semplice ma non semplicistico.

Merci, Jean-Marc 🙂

Leggi anche:

Lettere di vendita efficaci: il titolo

Caro amico lettore,

dai commenti e le email che mi arrivano prendo atto che ti interessa approfondire il tema della scrittura per promuovere e vendere. Di fatto, per comunicare in maniera persuasiva.

Insieme a qualche post che ti parla della mia esperienza giornalistica, mi fa piacere affrontare in questo blog l’argomento della scrittura in chiave marketing e comunicazione d’impresa. Da anni svolgo, insieme all’attività di giornalista, proprio il mestiere di copywriter, ovvero la scrittura di testi promozionali e comunicativi, specialmente per il web.

Vorrei parlarti ora delle lettere di vendita. In realtà, alle lettere di vendita bisognerebbe dedicare un intero blog per quanto sono importanti e per quanto la loro struttura sia articolata. Mi limiterò adesso a parlarti dei titoli, così da completare il trittico

  • titoli giornalistici
  • titoli di un’email
  • titoli di una lettera di vendita

Leggi tutto

Oggetto efficace per far leggere la tua email

Nel post precedente ti parlavo di titoli efficaci in campo giornalistico. Era necessaria infatti un’infarinatura che accennasse all’importanza di un titolo per chi lavora in un quotidiano cartaceo, alla radio o nella redazione di un telegiornale.

In estrema sintesi, il titolo deve essere riconoscibile: chi lo costruisce deve possedere il senso della notizia, il dono della sintesi e la capacità di utilizzare riferimenti culturali diversi. La buona notizia per te è che queste qualità possono essere sviluppate e allenate.

Per questo ti invitavo a tenere alta l’attenzione sui titoli giornalistici che ti circondano. È più facile, ce ne sono in abbondanza. È da lì che puoi partire per imparare come si titolano documenti professionali, testi scritti per il web, post di blog. Prendiamo quindi il modello giornalistico per poi studiare le varianti.

Prima di parlare dei titoli efficaci nel settore del marketing – ricordati che il titolo è l’etichetta con cui puoi sigillare la tua opera creativa: un prodotto, un servizio, un libro, qualunque cosa – voglio fare velocemente con te alcune considerazioni sull’email, un ambito che ormai pervade il nostro quotidiano e che ci tiene in relazione con il mondo, molto più di tante telefonate e riunioni varie. Leggi tutto

Titoli efficaci per “bucare” l’attenzione

Sono stato un po’ assente dal blog e me ne scuso con te. Non sono però rimasto con le mani in mano: ho approfondito studi che riguardano il mio percorso di crescita personale sulla comunicazione efficace. Detto così sembra una roba seria, e in effetti un po’ lo è (ma non necessariamente seriosa!).

Da questo periodo di magra scrittura – ma di folte letture – mi porto dietro alcune belle informazioni che vorrei condividere con te in una serie di post che andrò via via a scrivere in questi giorni.

Partiamo da un elemento centrale, che sconfina in almeno tre ambiti della scrittura professionale: il titolo.

I titoli efficaci sono per eccellenza la parte “nobile” di un articolo giornalistico, è la summa di tutto ciò che viene espresso dal redattore. È di fatto il punto dove l’occhio cade in una pagina di giornale: dalla veloce interpretazione di quel titolo, il lettore deciderà se fermarsi e leggere l’articolo o se invece proseguire nello sfogliare le pagine successive. Leggi tutto