Navigate / search

Scrivere un progetto per il web / parte 2

Caro amico lettore, sei ancora alle prese con la progettazione editoriale di un sito web? Hai letto la prima parte di questo post e vorresti completare la serie di informazioni che ti avevo preannunciato?

Come sai, non entro in merito a questioni tecniche o grafiche legate allo sviluppo. Da giornalista e copywriter posso invece darti una serie di suggerimenti per ciò che riguarda i temi editoriali, gli obiettivi di comunicazione e il posizionamento del tuo sito web o blog.

Non sottovalutare questo passaggio. Prima di costruire l’architettura della tua presenza in Rete, è importante mettere ordine con un documento che ti aiuti a prendere le decisioni giuste e che faccia capire ad altri l’importanza delle tue idee.

Puntata precedente

Nel precedente post ti avevo parlato delle domande che devi farti sulla funzione del tuo sito/blog, dell’importanza di definire il tuo target, della tipologia di pubblico che potresti avere e di come fare un’analisi di benchmarking per definire lo scenario.

Ora vediamo per prima cosa quali sono le diverse tipologie di siti internet. Tieni conto che queste categorie non sono distinte e possono sovrapporsi: a volte alcuni siti rientrano anche in tre o quattro delle categorie che ti propongo.

Tipologie di siti web

  • Informativo – con contenuti che informano l’utente, ma non strettamente per scopi commerciali. È il caso dei quotidiani come Corriere della Sera o Repubblica
  • Aziendale – funzionale alla promozione di un’azienda o di un servizio
  • Personale – condotto da individui o piccoli gruppi di persone (come una famiglia), che contiene informazioni prevalentemente autobiografiche o focalizzate sui propri interessi personali (ad esempio un blog)
  • Commercio elettronico (e-commerce) – specializzato nella vendita di beni e/o servizi via internet
  • Aggregatore di notizie – presenta contenuti prelevandoli automaticamente dalla Rete e da molte fonti contemporaneamente
  • Social network – permette di mantenere i contatti online con le persone che si conoscono nella vita reale, partecipando insieme a loro a varie iniziative, iscrivendosi a dei gruppi ecc. Questi siti offrono quasi sempre un servizio di microblogging
  • Comunità – dove gli utenti possono comunicare fra loro, per esempio tramite chat o forum, formando una comunità virtuale
  • Download – ampie raccolte di link per scaricare software (dimostrativi di videogiochi, immagini, ecc)
  • Motore di ricerca – registra i contenuti degli altri siti e li rende disponibili per la ricerca
  • Database – un sito il cui utilizzo principale è di ricercare e mostrare il contenuto di uno specifico database (ad esempio, Internet Movie Database per i film)
  • Ludico – un sito che è in sé un gioco oppure serve da arena per permettere a più persone di giocare

Obiettivi di un sito web

Ogni tipologia di sito può avere uno o più obiettivi di comunicazione. L’obiettivo che sceglierai decreterà il posizionamento rispetto al mercato di riferimento.

Inizia a farti delle semplici domande. Che cosa posso offrire ai miei utenti/lettori? Che cosa può rendere unico il mio sito, che differenzi la mia proposta in Rete rispetto agli altri siti sullo stesso argomento?

  • Voglio informare?
  • Voglio fare comunicazione al mio brand?
  • Voglio fare business on line?
  • Voglio vendere prodotti o servizi?
  • Voglio fidelizzare o segmentare una clientela già acquisita?
  • Voglio generare traffico per valorizzare la pubblicità che risiede sul mio sito/blog?

È importante che tu abbia bene in testa qual è l’obiettivo per cui stai creando una presenza in Rete. Ma è altrettanto importante che lo capiscano bene i tuoi lettori.

Sii chiaro, sia nella scelta della disposizione di elementi (gerarchia in homepage, menù di navigazione, grafica) che nel testo del “chi siamo”, dove potrai descrivere brevemente perché hai deciso di progettare questo sito e cosa ti proponi di offrire.

Posizionamento di un sito web

Ecco altre due domande:

  • Come vuoi che il pubblico interagisca con il tuo sito? Da lettore o da utente attivo?
  • Come ti relazioni con chi si occupa già dell’argomento? Ritieni che siano dei concorrenti o ti proponi come elemento complementare, a cu magari proporre delle alleanze?

Ho imparato una cosa lavorando con il web da oltre dieci anni: su internet la concorrenza è differente rispetto ad altri mezzi. Spesso i concorrenti possono aiutarsi a vicenda. Un esempio? Se stai vendendo libri on line e un concorrente fa una grande campagna sull’editoria in Rete, indirettamente ne sarai avvantaggiato.

Punti di forza

Focalizzati suoi tuoi punti di forza e cerca di valorizzarli il più possibile. Più saranno caratteristiche uniche, più si trasformeranno in vantaggi. E come insegnano i web marketer, le persone applicheranno questi vantaggi alle loro esigenze. E li trasformeranno in benefici personali.

Chiediti dunque:

  • Che genere di informazioni – prodotti – servizi sono in grado di fornire?
  • Perché un lettore interessato a quel genere di informazioni (o prodotti, o servizi) dovrebbe preferire il mio sito rispetto ad altri simili?
  • In che modo posso far sì che un lettore che ha conosciuto il mio sito decida di ritornare a visitarlo?

Piano editoriale? In un prossimo post

Mi sono accorto di essere andato un po’ lungo, come si dice in gergo. Per parlare meglio di come strutturare un piano editoriale, di quali caratteristiche deve avere questo documento – fondamentale per la tua strategia di comunicazione – utilizzerò lo spazio di uno dei prossimi post.

Parleremo di contenuti, di linguaggi, di come si prepara uno schema di struttura, un piano d’azione e una mappa degli attori in gioco.

Per ora, inizia a organizzare le informazioni di cui ti ho parlato in questi due post.

  • Fai un’analisi di benchmark del tuo settore
  • Stabilisci gli obiettivi di comunicazione e decidi che tipo di sito vuoi progettare
  • Identifica il tuo target
  • Chiarisciti il posizionamento e i punti di forza da valorizzare

Scrivimi un commento su come è andata. Non mi resta che augurarti un buon lavoro     🙂

Comments

Barbara Massini
Reply

Ciao Alessandro

sono approdata oggi sulle pagine del tuo blog e lo trovo molto interessante

Non l’ho trovato oppure non hai il form per l’iscrizione alla newsletter?
Mi interesserebbe per rimanere sempre aggiornata sui tuoi articoli così interessanti.

Barbara Massini

Alessandro
Reply

Ciao Barbara, grazie per l’interesse.
La newsletter arriverà presto…

Un saluto

Jacey
Reply

I could read a book about this without finding such real-world apeosachpr!

Francesca Prandi
Reply

Molto utile per me che sono in fase di progettazione del mio blog tutte queste indicazioni, speriamo bene….Grazie Francesca

Leave a comment

name*

email* (not published)

website