Navigate / search

Come si propagano opinioni, idee politiche e commerciali

Per la professione che svolgi – e per rendere vincente il tuo business – può esserti molto utile sapere che la comunicazione avviene a “ondate”. Non è una tesi nuova in assoluto, ma è stata ben ripresa da uno studio compiuto dall’Università Carlos III di Madrid in collaborazione con Telefónica.

Per un periodo di undici mesi, i ricercatori hanno analizzato 9 milioni di chiamate, un volume di traffico telefonico svolto da 20 milioni di persone (circa il 30% della popolazione spagnola), scoprendo che la gente comunica a cascate o raffiche.

Quando comunichiamo si alternano due stati: quiete e tempesta. Ed è con le tempeste che le informazioni viaggiano più veloci. E questo vale anche per opinioni, idee politiche, pettegolezzi e informazioni commerciali.

Nell’articolo di Elisabetta Curzel sul Corriere della Sera viene spiegato più in dettaglio cosa si intende per:

  • ondate e silenzi
  • ritmi veglia-sonno
  • economia dell’attenzione
  • effervescenza e silenzio

E in chiusura si affiancano questi meccanismi all’esplosione della “primavera araba”.

Buona lettura   🙂

.

Leggi anche:

Personal Branding per far crescere il tuo valore

Scrivere un cablogramma nel terzo millennio

In questi giorni i quotidiani riportano a piene pagine alcuni abstract dei cablogrammi pubblicati da Wikileaks.

Visto dal punto di vista della scrittura, all’uomo più ricercato del mondo – Julian Assange – va dato il merito di aver riportato alla luce non solo migliaia di messaggi riservati, ma anche il vecchio termine “cablogramma”.

Wikipedia ci sostiene spiegando che il termine è composto dalla parola inglese cable (cavo, gomena) e da quella greca gramma (suffisso con il significato di dispaccio).

Il cablogramma è quindi un messaggio telegrafico che viene inviato attraverso un cavo sottomarino. Utilizzati ampiamente in occasione dei conflitti mondiali, i cablogrammi sono stati tecnologicamente sorpassati dalla trasmissione via radio.

Nell’era di internet, il cable è di fatto il cavo a fibra ottica attraverso cui viaggiano le informazioni in Rete.

Sfogliando i giornali, e giocando con la fantasia, sono riuscito a visualizzare nella mia mente i flussi di notizie riservate che attraversano gli oceani per collegare le ambasciate di mezzo mondo alla casa madre di Washington.

Con Hilary Clinton impegnata a dipanare le matasse dei messaggi criptati…

Che meraviglia! Altro che i romanzi a sfondo geopolitico di John Le Carré o Ken Follett..!!

Giochi di potere scritti sopra le nostre teste

Ci sono dei passaggi, però, che mi hanno colpito. Alcuni li voglio condividere con te. Leggi tutto

Wikileaks, scrivere documenti che cambiano il mondo

Nella vicenda Wikileaks, al di là dei contenuti – il cui giudizio spetta ai notisti politici e ai commentatori di scenari internazionali – sorprende lo stile con cui il Dipartimento di Stato americano (l’equivalente del nostro ministero degli Esteri, oggi diretto da Hilary Clinton) si è espresso nei confronti dei leader politici di mezzo mondo.

Qualche esempio? Putin è definito come un “maschio dominante”, un vero “alpha dog”. Sarkozy un imperatore senza vestiti, permaloso e dispotico. La cancelliera Merkel? Poco creativa e refrattaria ai rischi. E così via per svariati personaggi… Leggi tutto