Navigate / search

Pubblicità Progresso: scrivi il tuo Codice di condotta

Che tipo di persona vuoi essere, per cosa vuoi essere ricordato?

Riflettevo su queste parole ieri pomeriggio, camminando spensieratamente con mia moglie e mia figlia di nove anni lungo i viali soleggiati di Villa Borghese, nel cuore di Roma.

Intorno a noi ragazzini in bicicletta, sui pattini, con i palloni che rotolavano lungo i prati. Persone di tutte le età che passeggiavano godendosi un bel sole autunnale, nonostante il vento di tramontana. Turisti alla ricerca di un paesaggio da immortalare e portarsi a casa: una bella fotografia dal Pincio può riscaldare molti cuori durante i freddi inverni nordeuropei…

Tra le note stonate, quella di un anziano signore che faceva salire i nipotini sulle statue di Aleksander Puskin (poeta, scrittore e drammaturgo russo, considerato il fondatore della lingua letteraria russa) o di Francisco de Paula Santander (generale colombiano dell’800). Per ritrarli col telefonino!

Perché questo grado di inciviltà? Cosa porteranno dentro di sé questi due piccoli cittadini del futuro? Che senso ha sfregiare l’arte e i beni pubblici, tra gli ultimi baluardi rimasti in un mondo che tende a disgregarsi? Leggi tutto

Anthony Robbins: il reportage dell’Upw 2011 di Rimini

A 48 ore dalla fine del corso di Anthony Robbins a Rimini, sento un’energia nuova dentro di me. Una forza che – in questi ultimi tempi – era rimasta nascosta dentro, bloccata da mille paure. E che ora, finalmente, è riuscita a sprigionarsi verso la vita.

A caldo, appena rientrato a Roma, ho scritto un reportage sul Upw che ho inviato al mio amico e mentore Nello Acampora. Lui ha deciso di pubblicarlo sul suo blog personale, e di questo lo ringrazio di cuore.

Ti propongo il testo così come l’ho scritto di getto. Lì dentro ci sono le emozioni meravigliose grazie alle quali ho piantato un nuovo seme.

Che ora crescerà, con gioia.

.

Roma, notte del 27 settembre 2011,

Vi dico solo che prima di partire per il corso di Tony prendevo la melatonina per regolarizzare il mio sonno. Ora ho capito che basta solo la Tonyna…!!

Cercherò di riassumervi in poche righe un fiume di emozioni e sensazioni fisiche che hanno colmato il mio cuore e quello di circa settemila partecipanti durante il week-end appena concluso. Anthony è stato a Rimini per quattro fantastici giorni e si è concesso con la consueta generosità ed energia strabiliante di cui solo lui è capace. Per questo è il numero uno dei coach.

Tony, non avevo dubbi, ha mantenuto le promesse: mi ha davvero consegnato un set di strumenti per sprigionare il potere che è in me e creare un impatto positivo e duraturo nella mia vita.

Questo corso è più che altro un percorso appena cominciato, è lo slancio per alzarsi dalla sedia, per muovere i primi passi, per abituarci a sentire l’energia scorrere nelle nostre vene. Quando siamo in questo stato, nulla ci è davvero precluso. In ogni caso, anche nei momenti meno vitali, staremo camminando nella giusta direzione, liberi dalle catene delle credenze depotenzianti. Leggi tutto

Scrivi la visione del tuo business

Da lettore di questo blog, saprai che tra i vari argomenti mi occupo di “scrittura per rendere vincente il tuo business”. Spesso – con imprenditori e professionisti che incontro ai seminari o in ambito coaching – mi capita di parlare delle abitudini di quei top manager che si occupano in prima persona della comunicazione e del marketing della loro azienda.

Una delle prime domande che consiglio di farsi (e che consiglio anche a te) è: “Cosa, agli occhi del mio cliente, viene considerato valore?”. Sembra banale, ma è davvero importante per focalizzare lo scopo della tua impresa.

Sviluppa un’attitudine mentale

Nel campo degli affari e del successo personale, una delle parole più determinanti è “chiarezza”. Devi essere molto chiaro su chi sei come persona, cosa stai cercando di fare o di raggiungere con il tuo impegno. Leggi tutto

Mameli, il coraggio di scrivere un inno a soli 20 anni

Lo sapevi che Goffredo Mameli – il giovane poeta e scrittore a cui si devono le parole del nostro inno nazionale – morì per la Patria alla giovane età di 22 anni, per una ferita infetta procuratasi nella difesa della seconda Repubblica Romana?

In queste ore, mentre il Paese celebra il Risorgimento italiano, ripenso al Coraggio (con la C maiuscola) di questi ragazzi che ci hanno liberato dallo straniero e hanno dato il via libera alla genesi di una nazione. Che,  nonostante scandali e vergogne nostrane, è pur sempre riconosciuta dal mondo come la culla del bello, delle arti, della poesia, della musica.

Mameli scrisse il Canto degl’Italiani nel 1847, all’età di soli 20 anni. Un’età di entusiasmi feroci, di ideali forti, di passioni che ti catapultano al centro della Storia.

Come scrive Gramellini oggi sulla Stampa

Sono le minoranze di entusiasti a fare la storia, per poi imporla ai pigri e agli scettici come epica collettiva

Non ho perso le speranze nelle giovani generazioni: vedo le mie figlie crescere con gioia, con lo stupore negli occhi per le meraviglie della vita.

Credo sia sempre una questione di coraggio. Il coraggio dei padri nel mettersi in gioco, nel guidare con esempio, nel trasmettere ai propri ragazzi una tavolozza di valori con cui dipingeranno il loro futuro.

Saranno loro, minoranza di entusiasti, a scrivere la Storia partendo da lì.

Da quel barlume di passione intravisto negli occhi dei loro genitori.

Fabio Volo legge Osho: ecco l’educazione che vorremmo per i nostri figli

È una semplice appendice al post pubblicato ieri.

Si tratta dell’audio di Fabio Volo che – all’interno del suo programma “Il volo del mattino” su Radio Deejay – recita una splendida lettura del filosofo e maestro spirituale indiano Osho.

È emozionante immaginare i nostri figli nell’atto di utilizzare semplici strumenti educativi in grado di liberare i propri talenti. Sentire la loro gioia, abbracciare le loro emozioni…

Sarò sempre grato alla scrittura di Osho.

E all’umanità di Fabio Volo.

Buon ascolto  🙂

Osho e Fabio Volo: la missione di un blog sulla scrittura

Sono giorni per me di grande fermento e creatività. Sono reduce da un seminario di 3 giorni sulla Pnl e la comunicazione efficace e puoi immaginare quanto le idee fluttuino in uno spazio aperto, circolare e modulato di suoni e sensazioni…

Questo blog sta per compiere tre mesi (il primo post non si scorda mai). Pochini se visti in relazione a un percorso di crescita personale, molti se pesati con la bilancia della quotidianità fatta di parole messe in fila.

Iniziano ad arrivare soddisfazioni, sia dal fatto di riuscire a trasmettere esperienze ed emozioni, e sia dai feedback che mi giungono da persone attente come te alle lettura dei miei post. Leggi tutto