Navigate / search

Fornero e Monti, emozioni “rubate” al tavolo da pranzo

Per comunicare con efficacia il tuo Personal Brand, impara a raccontare te stesso e il tuo business attraverso le immagini. Non solo pensando alla diffusione via web, ma anche alla potenza che certe buone fotografie stampate possono infondere ai valori che contraddistinguono la tua attività.

Ricorderai che fino a qualche anno fa i giornali quotidiani non erano stampati a colori: le foto in bianco e nero (per via della bassa definizione) non riuscivano a trasmettere le sfumature emotive dell’evento rappresentato o della persona ritratta. Più avvantaggiati erano i settimanali, che con le loro pagine colorate e patinate evocavano maggiore forza rappresentativa.

Prendendo a spunto la comunicazione politica, avrai notato come le fotografie spesso raccontino più di mille parole. Con l’avvento di Internet – e delle relative fotogallery – l’immagine (specie se di qualità) sta ritornando sempre più al centro della curiosità del lettore. Oltre alla persuasività dei video (esaltati dall’accessibilità di YouTube), le fotografie colgono e identificano il particolare, l’attimo, il sentimento istantaneo che ci fa decidere se dare o meno credibilità ed empatia al soggetto in questione.

In queste ore – dopo un’intera settimana di battaglie sull’articolo 18 e la riforma del lavoro – non ho potuto fare a meno di osservare le immagini scattate al Forum Confcommercio di Cernobbio. Non quelle che ritraggono la platea dei conferenzieri, ma le foto prese a tavola, a colazione o a pranzo: protagonisti il ministro Elsa Fornero (che prende il caffè di prima mattina con il marito) e il premier Mario Monti, che sorride seduto al fianco della “nemica” Susanna Camusso, divertita anche lei.

Mentre le sequenze della Fornero sono state “rubate” in lontananza con un teleobiettivo, nel caso invece di Monti e dei suoi ospiti (Camusso, Enrico Letta, Alfano, Bersani, tutti “casualmente” seduti al tavolo più vicino ai giornalisti…) si è trattato di un quadretto dipinto apposta per la stampa, per far vedere che non ci sono poi tutte quelle fratture descritte dai giornali, per dimostrare che le tensioni sociali sull’articolo 18 non sono la fine del mondo.

La politica, nell’era dell’informazione per immagini, è anche questo. L’importante è essere consapevoli che questo genere di comunicazione esiste. E a volte lascia trasparire emozioni vere.

Leggi anche:

Come si propagano opinioni, idee politiche e commerciali
Obama, Hillary, Cameron: chiedimi se sono felice?
La comunicazione persuasiva di Giuliano Ferrara: analisi di Qui Radio Londra

Comments

giovanna
Reply

Questa immagine di Monti e la Fornero…in me suscita una gran voglia di metterli davanti ad un plotone di esecuzione…Loro ridono in una “barca” chiamata italia, che sta affondando come le concordia della costa …grazie anche a loro…Immagine controproducente farebbero bene a non comparire…Soprattutto dopo i suicidi che si sono verificati e che continuano a verificarsi…Saluti Bonfili Giovanna

Leave a comment

name*

email* (not published)

website