Navigate / search

Storytelling

Prima si fa propria la storia di un candidato politico, poi lo si vota.
Prima si cerca il racconto di un’impresa, poi ci si reca nel punto vendita.
Prima ci si informa sulla storia di un territorio, poi lo si visita.

Le storie sono da sempre parte della nostra vita.

Non è forse vero?

Buone storie ci motivano, ci esaltano, ci spingono a raccontarle ad altri.
Trasmettono nel tempo e a un pubblico sempre più ampio un’idea, una passione, uno scopo.

Lo Storytelling è una metodologia e disciplina che usando i principi della retorica e della narratologia crea racconti influenzanti in cui vari pubblici possono riconoscersi.” (fonte: Wikipedia)

Buone storie spingono inoltre al cambiamento. Generano azioni concrete.

Come azienda o singolo professionista, impiegare la potenza di una buona storia e dar modo a questa di esprimersi è fondamentale per migliorare la percezione del tuo marchio o del tuo prodotto. Per generare attenzione verso un’iniziativa. Per proteggere la tua identità o mutarla leggermente al cambiare dei tempi.

Lo Storytelling è semplicemente l’arte di raccontare una buona storia.

È il voler costruire una narrazione che prenda per mano l’utente (spesso, un cliente) e lo accompagni attraverso una rinnovata percezione del brand.

Chiunque voglia generare attenzione, essere ricordato, influenzare un pubblico deve conoscere le tecniche della narrazione. Per cercare lavoro, per la reputazione, per posizionare i prodotti, per generare appartenenza, per riposizionare un’identità di impresa, per rilanciare un territorio.

Ma come ci si deve raccontare? Quali sono e di cosa parlano le storie che rimangono di più? Come invogliare all’acquisto di una storia (d’impresa, di prodotto, di territorio, di carriera, di vita…)?

Seguimi in questo blog e interagisci con le idee e gli strumenti che troverai. È un passo importante per trovare le prime risposte.